Confetta e la Minaudiere

 Confetta è una borsetta, una borsa gioiello o, più precisamente: una minaudière.


Cosa significa questa parola francese?

La minaudière nasce come creazione dei gioiellieri Van Cleef & Arpels. Dai loro archivi, vediamo che uno dei primi pezzi, il Roses Minaudière, risale al 1926. L'idea venne quando Charles Arpels visitò un amico, il socialite Florence Jay Gould, che portava un portasigarette in una scatola con un rossetto all'interno , cipria e accendino.

A quel tempo, infatti, le donne iniziarono ad uscire con i loro accessori di bellezza.

La Minaudière aveva mini scomparti per pettine, trucco, specchio, sigarette, carte, orologio, il tutto racchiuso in una lussuosa struttura impreziosita da pietre. Era una creazione di gioielli, quindi era lussuoso.

All'epoca, ciò che una donna doveva far emergere con lei, evidentemente non era quello di cui abbiamo bisogno oggi.

Nel corso degli anni, questa piccola borsa è stata sempre più abbellita con dettagli di lusso. Un piccolo gioiello da portare in giro, per eventi speciali e soprattutto la sera.

Le celebrità sul tappeto rosso indossano sempre una minaudière, poiché abbellisce l'aspetto e ovviamente lo rende ancora più elegante e importante. È necessario pensare che un minaudière possa anche sostituire i gioielli o essere abbinato a esso, rendendo i gioielli ancora più preziosi. In generale, il minaudière è sufficiente per identificare l'aspetto "importante".

Ciò che intendiamo fare con Confetta è rendere la minaudière adattabile anche agli eventi quotidiani, anche con un paio di jeans, perché l'eleganza è resa nei dettagli.

Con Confetta non serve nient'altro per brillare ❤️

Eleonora